Come ritirarsi in Italia: tutto ciò che bisogna sapere

L’Italia è sempre una buona idea

Ci sono tantissimi motivi per andare a vivere in Italia. Il primo? Il calore delle persone.

Gli italiani hanno un carattere molto aperto, sempre pronti a conoscere persone nuove, si prendono cura degli ospiti e li fanno sempre sentire a casa loro. Gli italiani possiedono un grande senso della famiglia e di ospitalità. Ogni occasione è buona per trascorrere del tempo insieme, da eventi famigliari a vacanze programmate secondo il Calendario Romano.

La maggior parte di questi momenti vengono condivisi attorno ad un tavolo apparecchiato. La tavola è uno degli elementi più importanti della cultura italiana, perché gli italiani hanno una vera e propria passione per il cibo, specialmente quello fatto in casa come spaghetti, tortellini e pizza.

E se il buon cibo e la gente ospitale ancora non ti hanno convinto a ritirarti in Italia, credici, il clima è veramente confortevole. Hai la possibilità di goderti al meglio ogni stagione. Gli inverni non sono tanto freddi, ma allo stesso tempo ci sono luoghi nel nord Italia (e non solo) in cui poter andare a sciare. Le estati sono sufficientemente calde per permetterti di visitare la molteplicità di spiagge che il territorio offre, dove poterti rilassare e prendere il sole.

L’Italia è caratterizzata da molti paesaggi diversi, anche nella stessa regione: puoi trovare pianure, piccole colline e grandi montagne, laghi enormi e il mare. In tutte le città italiane è possibile ammirare opere artistiche e architettoniche uniche e stupende: il Colosseo a Roma, la Torre pendente a Pisa, l’enorme David di Michelangelo a Firenze, la senza tempo Ultima Cena a Milano, e altro ancora.

Diamo un’occhiata a tutto ciò che bisogna sapere prima di decidere di ritirarsi in Italia.

Qual è la moneta italiana? Come sono le tasse?

L’Italia è uno dei paesi membri dell’Unione Europea e ha quindi adottato la sua moneta ufficiale, l’euro. Se decidi di ritirarti in Italia, dovrai necessariamente utilizzare l’euro e dovrai aprire un conto in una banca italiana. 

La valuta della moneta cambia continuamente, ma riportiamo di seguito alcune delle più comuni:

  • un dollaro americano corrisponde a 0,92 euro
  • un pound britannico corrisponde a 1,14 euro

Per assicurarti una conversione più precisa, consigliamo di controllare la valuta corrente nel momento in cui decidi di spostarti in Italia.

Cosa succede con le tasse? In Italia, è necessario pagare un’imposta di soggiorno, che verrà calcolata in base alla dichiarazione dei redditi annuale. Per quanto riguarda questo specifico aspetto, consigliamo di richiedere maggiori informazioni ad un contabile che possa consigliarti al meglio. Prima, però, consigliamo di dare un’occhiata a questa fantastica notizia delle tasse per gli stranieri in Italia.

Meno tasse al sud d’Italia

Tuttavia, se hai qualche dubbio, devi essere a conoscenza delle nuove misure avviate dall’ultima Legge di Bilancio in Italia: le tasse verranno diminuite del 7% per tutti coloro che decidono di ritirarsi al sud d’Italia. Questa grande misura, attiva da giugno 2019, secondo le leggi stipulate dall’Agenzia delle entrate, è entrata in vigore dal 2020.

Per approfittare di tale vantaggio, è necessario trasferire il domicilio fiscale in un paese di non più di 20 mila abitanti, in una regione del sud Italia: Sicilia, Calabria, Sardegna, Campagna, Basilicata, Abruzzo, Molise o Puglia. Tale riduzione è valida 5 anni.

E’ necessario dimostrare lo status di non-residenza in Italia per almeno 5 anni, con la dichiarazione dei redditi. In più, è necessario che l’ultimo paese in cui si è stati residenti risulti tra quelli beneficiari di accordi di cooperazione fiscale con l’Italia.

E la sanità Italiana?

Se ti stai domandando come funziona il sistema sanitario italiano, devi sapere che l’Italia si classifica in seconda posizione nel Report dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, tra 191 Paesi di tutto il mondo.

Diversamente dal sistema sanitario americano, quello italiano copre tutti i cittadini e stranieri. Il basso tasso di mortalità e l’altro livello di aspettativa di vita, dimostrano l’efficienza del sistema sanitario italiano. L’età media di vita, in Italia, è di 83 anni. 

Oltre al sistema sanitario nazionale (che offre una riduzione del costo dei servizi in base al reddito), l’Italia dispone di moltissime istituzioni sanitarie private e medici professionisti che esercitano anche privatamente.

Le ospedalizzazioni sono coperte dal Sistema Sanitario Nazionale; è necesario pagare solamente una piccola percentuale del costo delle medicine che prescrive il medico di famiglia.

Le migliori città italiane in cui vivere

Secondo i risultati di una recente ricerca, la vita nel nord Italia è migliore rispetto a quella del Sud. Il costo della vita è leggermente più alto, confrontato a quello del sud, però sono presenti più servizi per i cittadini e il sistema sanitario nazionale è migliore.

D’altro canto però, i posti più belli per godersi la spiaggia e il mare si trovano nel sud Italia e naturalmente nelle due isole principali, Sicilia e Sardegna.

Italia Oggi, un giornale online, ha raccolto alcune delle migliori città italiane in cui vivere, nel report del 2018, valutando le qualità della vita in Italia.

Secondo questo report, la città italiana migliore in cui vivere è Bolzano, una città situata al nord Italia in cui il tedesco è utilizzato come seconda lingua. Il costo della vita è un pò più alto che nel resto del Paese, però la città è pulica e il trasporto pubblico funziona molto bene.

Qui, vi è una vista panoramica incredibile delle Dolomiti e dei laghi. E’ il luogo perfetto per gli amanti del verde e per gli appassionati della natura.

Poco più in basso nella classifica si trova la città di Siena, situata nel centro Italia, ad una sola ora da Firenze; la città riconosciuta come la culla del Rinascimento. Siena è una città con una storia lunghissima. E’ famosa per la sua Piazza del Campo e per il Palio di Siena, una competizione tra le contrade senesi, di origine medievale, che nell’antichità si disputava a borso di carri trainati dai cavalli. La vita è pacifica, la qualità della vità è alta e non si commettono delitti.

In sesta posizione troviamo invece la città di Parma, la città conosciuta per il suo Prosciutto Crudo di Parma e per il suo Parmiggiano Reggiano, due degli alimenti italiani più conosciuti in tutto il mondo. Parma è una città grande ma molto tranquilla e a misura d’uomo. C’è poco traffico, molti parchi e grandi zone verdi.

E’ doveroso dire ora che siamo perdutamente innamorati della nostra città. Per noi, la città migliore in cui vivere è Firenze. La nostra città è caratterizzata da anni e anni di storia. In ogni via del centro città è facile immaginare come era la vità durante l’epoca dei Medici, la casata più conosciuta di Firenze.

Se hai visto di recente la serie televisiva dei Medici, scoprirai che tutto ciò che hai visto in televisione esiste nella realtà contemporanea, come la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la sua cupola gigante disegnata dall’architetto Brunelleschi, Palazzo Vecchio Ponte Vecchio. Se invece parliamo di cibo, è tutto squisito! Si può trovare la carne migliore e le migliori ricette tradizionali, indimenticabili. In particolare, in molti posti puoi gustare la Bistecca alla Fiorentina, una bistecca di 5 centrimetri di spessore.

Sicuramente ora ti starai domandando quanto costa la vita in Italia. Adesso lo scopriremo insieme.

Quanti soldi ti servono per andare a vivere in Italia?

Il costo della vita cambia a seconda della parte del Paese in cui decidi di recarti: al nord si trovano le zone più care per vivere e al sud le più abbordabili. 

Probabilmente quando pensi a come sarebbe vivere in Italia, l’immaginazione si sposta nelle città più grandi e belle come Milano, la capitale italiana della moda, o Roma, per la sua storia antica e Firenze, la culla del Rinascimento.

Vediamo ora il costo di vita medio a Firenze, in base ai dati di Numbeo.com:

  • un pasto per due in un ristorante costa circa 60 euro
  • un abbonamento mensile per il trasporto pubblico costa circa 35 euro
  • prendere un appartamento in affitto costa dai 600 ai 1500 euro, il prezzo dipende dal numero di stanze e aumenta gradualmente a seconda della vicinanza al centro città
  • le bollette (elettricità, acqua, riscaldamento e spazzatura), un abbonamento ad internet e un’offerta telefonica sono di circa 165 euro mensili
  • una spesa al supermercato per due costa circa 75 euro

Casas tradicionales de Florencia

Sommando questi prezzi, sono necessari circa 1500 euro per vivere in una città grande come Firenze. Le città come Firenze sono perfette per parlare italiano. Dopo aver appreso la lingua, puoi avventurarti al di fuori delle grandi città, incontrerai piccole città più convenienti ma anch’esse accoglienti. Ogni volta che si ha voglia di visitare un museo o di mangiare in un ristorante speciale nella grande città, l’unica cosa che resta da fare è salire sul treno.

Come ottenere un Visto italiano

Se sei cittadino dell’Unione Europea, tutto quello che ti serve per venire in Italia è una carta d’identità valida o un passaporto.

Se provieni invece da un paese che non fa parte dell’Unione Europea è necessario un visto. E’ possibile ottenere un visto solo per motivi validi come viaggio di lavoro, studi, lavoro, trattamenti medici o famigliari.

Esistono tre tipi di visto diversi:

  • Visti Schengen uniformi: per brevi soggiorni o viaggi. E’ valido per 90 giorni, con la possibilità di entrare ed uscire dal paese una o più volte
  • Visti a validità territoriale limitata: questi particolari visti sono rivolti a persone che provengono da altri paesi che non possono accedere agli stati Schengen se non per ragioni umanitarie, interesse nazionale o sotto obblighi internazionali.
  • Lunghi soggiorni o Visto nazionale: questi tipi di visto sono necessari per permanenze oltre il 90 giorni. Sono visti che consentono di entrare nel Paese in occasioni diverse durante l’anno, negli Stati Schengen.

Per informazioni più dettagliate, consigliamo di riempire i campi necessari sul sito ufficiale del Ministero degli Affari Esteri italiano.

E’ necessario inserire solo le informazioni seguenti:

  • Nazionalità
  • Paese di provenienza
  • Durata del soggiorno
  • Motivazioni del soggiorno

Alternativamente, per ulteriori informazioni, recatial Consolato Italiano del tuo Paese e chiedi direttamente.

Parli italiano?

In Italia, molte persone parlano inglese, tuttavia sarebbe un peccato decidere di non imparare l’italiano!

Non è così difficile e potresti scoprire che tutta la gente che incontri proverà ad aiutarti ad apprendere le parole più usate in modo tale da farti sentire un pò più italiano.

Se vuoi imparare la lingua più velocemente, suggeriamo una scuola in cui puoi imparare l’italiano e in cui provare a vivere come un italiano. Da noi di  Europass, la scuola di italiano più appassionata, puoi personalizzare il tuo soggiorno in base ai tuoi interessi.

Oltre alle tue lezioni di lingua puoi aggiungere:

  • Cucina: per apprendere e preparare pasti tradizionali italiani e i piatti più conosciuti come la pizza, i tortellini e tanto altro
  • Pittura: per imparare a dipingere bene come i grandi pittori italiani come Caravaggio
  • Yoga: per continuare con la tua pratica quotidiana o semplicemente per rilassarti e vivere le tue vacanze in piena armonia con il tuo corpo e la tua anima

Hai ancora dubbi? Visita il notro corso di lingua per imparare a parlare italiano e sopratutto per vivere come un italiano.

Se hai voglia di vedere la nostra vivace scuola puoi seguirci sulle nostre pagine di Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top